Stazione meteo ufficiale di Pomezia dati in real time

Ultime News

  • immagine news meteo-inizio-estate-temporali-fresco-grandi-novita-in-vista

    L'anticiclone africano verrà sradicato e ricacciato più a sud. Sul Nord Italia l'aria più fresca giungerà a suon di temporali, ma in avvio di giugno l'instabilità si manifesterà anche al Centro-Sud. Solo dopo il lungo ponte del 2 giugno l'anticiclone tornerà a premere con possibile ritorno del caldo.

    METEO PEGGIORA, STOP AL CALDO AFRICANO - Siamo esattamente al picco della prima ondata di calore, che ha coinvolto più direttamente le Isole Maggiori ed in parte il Sud, ma anche in queste zone la calura inizierà a mollare la presa entro l'avvio di settimana. Aria più fresca costringerà così il flusso africano a retrocedere sulle terre d'origine. La rinfrescata, trasportata da correnti occidentali, innescherà forti contrasti con un impulso perturbato atteso transitare domenica al Nord, con relativi forti temporali. Avremo quindi, al seguito della perturbazione, l'ingresso d'aria fresca che dilagherà un po' su tutta Penisola, garantendo un generale refrigerio con ritorno delle temperature nella norma entro inizio settimana. L'avvio d'estate, coincidente con l'inizio di giugno per il calendario meteorologico, si preannuncia quindi gradevole e con acquazzoni sparsi.

    METEO AVVIO GIUGNO, FRA TEMPORALI E FRESCO - Il primo giugno segnerà il debutto dell'estate per il calendario meteorologico, stagione che inizierà sulla stessa falsariga di fine maggio con ulteriori impulsi d'aria fresca sull'Italia. Lo schema barico d'inizio del nuovo mese vedrà un promontorio anticiclonico relegato ad ovest, con massimi di pressione addirittura collocati tra Isole Britanniche ed Islanda. Lungo il bordo orientale di quest'anticiclone continueranno a scivolare masse d'aria più fresca in direzione dell'Europa Centro-Orientale, che ingloberanno anche l'Italia. Queste correnti da nord determineranno quindi una spiccata variabilità atmosferica, non più solo al Nord ma anche in parte al Centro-Sud. Non avremo tuttavia maltempo, ma una situazione abbastanza tipica per l'inizio d'estate con spazi di sole e temporali pomeridiani sui monti.

    TENDENZA METEO PRIMA DECADE DI GIUGNO - La parentesi fresca ed un po' d'instabile dei primi giorni del nuovo mese insisterà probabilmente per l'intero ponte festivo. Ciò non significa che avremo maltempo, ma anzi prevarranno scenari soleggiati con l'insidia di qualche acquazzone in montagna e soprattutto sul Settentrione. Subito dopo il weekend del 4-5 giugno , ecco che il promontorio anticiclonico da ovest inizierà a premere sulla nostra Penisola garantendo così condizioni meteo più soleggiate e tipicamente estive. Il maggiore riscaldamento diurno potrà comunque favorire isolati acquazzoni pomeridiani più sporadici. Le temperature tenderanno ad aumentare di qualche grado, per l'attenuazione delle correnti fresche da nord. Avremo quindi un po' caldo, ma probabilmente senza eccessi. Sarà il tipico clima d'inizio estate, non così afoso.



    CONCLUSIONI - La bella stagione proverà quindi a decollare rapidamente, dopo le incertezze dello scorcio iniziale di giugno. L'anticiclone africano potrebbe poi tornare protagonista alla fine della prima decade del mese, riproponendo caldo che potrebbe progressivamente crescere verso metà giugno.

  • immagine news fa-ancora-caldo-ma-il-meteo-cambiera-ancora-con-contrasti-tipici-dinizio-estate

    L'Alta Pressione è a pieno regime, ma da ovest premono i primi sbuffi d'aria fresca e presto produrranno effetti di rilievi a partire dalle Alpi occidentali. I temporali che si scateneranno a inizio settimana saranno violenti.

    Questi ultimi giorni sono stati caratterizzati da un'improvvisa ondata di caldo. Improvvisa, non certo imprevista né tanto meno anomala. L'estate è ormai alle porte e ci sta che possa arrivare l'Anticiclone africano. Così come ci può stare che le temperature vadano a farsi una passeggiata al di sopra della norma. Le anomalie sono ben altre, ad esempio quelle registrate nei primi mesi primaverili.

    L'altro aspetto non trascurabile è che il caldo durerà poco. Ed è una notizia. Aria relativamente fresca da ovest porterà giù i termometri, che finalmente si posizioneranno su valori più consoni al periodo. I temporali, lo confermiamo, dovrebbero investire soprattutto il Nord Italia e forse anche il Centro, mentre al Sud potremmo osservare bel tempo anche a inizio giugno.



    IL METEO WEEKEND: sabato osserveremo condizioni di bel tempo, da Nord a Sud. Bel tempo coadiuvato da un rinforzo anticiclonico evidente, percepibile, peraltro associato alla ulteriore risalita delle temperature. Temperature che balzeranno decisamente all'insù orientandosi su frequenze fortemente estive. Confermiamo picchi di oltre 35°C, specie tra le due Isole Maggiori e Sud, ma si andrà oltre 30°C anche in tantissime città del Centro Nord (in primis lato tirrenico). Insomma, avremo un quadro meteo climatico tipico dell'estate inoltrata. Se si eccettuano poche sterili velature e stratificazioni, così come sporadici acquazzoni diurni sulle Alpi, non avremo di che preoccuparci.

    Ben altro discorso a partire da domenica, quando come detto si ripresenteranno violenti temporali che dall'arco alpino andranno a propagarsi alle aree pianeggianti del Nord Italia. Non solo. A quanto parte l'instabilità riuscirà a prendere il sopravvento anche nelle regioni centrali, soprattutto nel corso delle ore centrali. L'Alta Pressione manifesterà la volontà di resistere su Mezzogiorno e Isole Maggiori, dove infatti il meteo si manterrà buono se non addirittura ottimo.

    ULTERIORI TENDENZE: gli ultimi giorni di maggio, poi i primi di giugno, avremo meteo a tratti instabile nelle regioni settentrionali e in parte anche sulle centrali. Tempo migliore al Sud, ma molto dipenderà dalle eventuali infiltrazioni fresche atlantiche e in seguito al possibile intervento d'aria altrettanto fresca dall'Europa orientale. Non è da escludere, al momento, anche un temporaneo sussulto instabile anche su regioni meridionali.

  • immagine news freddo-e-neve-fuori-stagione-fine-maggio-accadeva-nel-2013

    Non è raro assistere a ritorni di ondate di freddo quasi invernale e neve in montagna persino a fine maggio. Ci sono stati vari precedenti negli ultimi anni ed in particolare un episodio molto significativo si ebbe a fine maggio...

    Non è raro assistere a ritorni di ondate di freddo quasi invernale e neve in montagna persino a fine maggio. Ci sono stati vari precedenti negli ultimi anni ed in particolare un episodio molto significativo si ebbe a fine maggio 2013, quando la neve cadde sull'Arco Alpino anche al di sotto dei 1000 metri. Neve anche sull'entroterra ligure, con la temperatura che su Genova scese fin sotto i 10 gradi come mai accaduto nella terza decade di maggio.

    La neve non risparmiò nemmeno la dorsale appenninica centro-settentrionale. Nell'immagine in basso possiamo apprezzare come si presentava, esattamente tre anni fa (nella giornata del 27 maggio 2013), il fantastico borgo montano di Castelluccio di Norcia e sullo sfondo il Monte Vettore ricoperti dal manto nevoso con un velo bianco addirittura fino a valle, nonostante il sole. Scorci tipici da fine inverno, ma non certo da inizio dell'estate.

Webcam Canon HD 16:9

 Webcam-Canon HD 16:9  

Previsioni meteo a 10 giorni

Previsioni Meteogiugliacci.it

Guarda le previsioni aggiornate su WWW.METEOGIULIACCI.IT

Previsioni meteo a 5 giorni

YoWindow.com Forecast by yr.no
YoWindow.com Forecast by yr.no

Meteogram Pomezia Sud.

Venti in tempo reale

Dettagli su Pomeziameteo


POMEZIAMETEO per il suo elevato standard sia in termini di precisione dati che per la sua affidabilità di funzionamento è entrata a far parte insieme ad altre stazioni del territorio Italiano con medesime carattteristiche del programma di monitoraggio scientifico Weatherness, una collaborazione tra l'Università di Milano e l'associazione Onlus MeteoNetWork. La stazione POMEZIAMETEO è stata qualificata come a norma nella tipologia urbana e fà parte della rete nazionale MeteoNetwork Centro Epson Meteo inviando i suoi dati anche nei circuiti nazionali di MyMeteoNetwork, Italia Meteo Network,Linea Meteo,Meteo.sm,Meteo-4,Meteo in diretta e internazionali di Weather Underground,Cwop,Awekas,Pws, raggiungibili con un click sui loghi affianco. L'acquisizione dei dati è realizzata da Anemos WDS-5 L'elaborazione dei dati e la generazione dei grafici e delle statistiche è realizzata da Anemos WDS-5 Il contenuto di questo sito ha carattere puramente divulgativo. I marchi e i loghi appartengono ai rispettivi proprietari. Il materiale contenuto in questo sito, che è stato realizzato in proprio da Roberto Caselli, è rilasciato sotto la licenza Creative Commons by-nc-sa POMEZIAMETEO non si assume alcuna responsabilità di carattere civile o penale per l'utilizzazione impropria delle informazioni contenute nel sito.

Italian Dutch English French German Spanish

anemos

Canon logo

Foscam

Davis

Allerta-Fulmini

Diploma 2015

LiveZilla Live Chat Software

Timelaps Canon

Ultime 3 Ore
Andamento della giornata

Info Traffico

Ultima ora news

 

 


Flag Counter

  

davis logo  wuLogoNon  cwp logo computer  Weather API  Anemos wds5awekas 07    italia member100     1720

wdworld  12  Blitzortung Logo  Foscam  cemer  Centro meteo Italia  met office wow  pws  wws-map-logo  StrikeStarEU Member100  01  Omtea

Rete Meteo Basilicata e Nord Centro Sud Italia Webcam Mondo - Free WebcamsItaliamn  Italiamn  M4   Caput Frigoris

 

© 2012/ 2016, Pomeziameteo | wview (5.20.2) | Verifica XHTML 1.0 | Verifica CSS
Non prendere mai decisioni importanti sulla base di questo o altri servizi meteo da internet.

Privacy Policy

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.